Uso della particella “CI” nella lingua italiana

La particella “CI”  ha diverse funzioni grammaticali e, di conseguenza, diversi significati nella lingua italiana. E per questo motivo viene odiata da chi studia l’italiano.

In questo articolo ho provato a descrivere e spiegare  i casi più tipici dell’uso della particella “CI” sperando che questo vi aiuterà ad usarla senza paura nel vostro linguaggio quotidiano.

І. “СІ” come pronome personale diretto o indiretto

In questo caso la particella “СІ” significa «noi», «a noi».

Allora, ci (=noi) inviti al tuo matrimonio?

Ieri Paolo ci (=a noi)  ha chiamato e ci (=a noi)  ha raccontato la notizia.

Se volete approfondire la conoscenza sui pronomi diretti e indiretti nella lingua italiana potete leggere questi articoli:

I pronomi personali nella lingua italiana. Parte 2. (Pronomi diretti)

I pronomi personali nella lingua italiana. Parte 3. (Pronomi indiretti)

ІІ. “СІ” come avverbio di luogo.

Si usa per descrivere luogo, parte dello spazio. Significa “qui”, “li”, “in questo luogo” e così via.

Quando vai dal dottore? – Ci (=dal dottore) vado domani.

Sei mai stato a Roma? – Sì, ci (=a Roma) sono stato tre volte.

Lavori ancora in quell’ufficio? – No, non ci (=in quell’ufficio) lavoro più.

Conosco bene questo bar, perché ci (=al bar) faccio spesso colazione.

In questi casi la particella “CI” si mette davanti al verbo: …ci sono stata,  …ci vado.

Se volete approfondire leggete l’articolo Avverbi di luogo nella lingua italiana

Nella costruzione «verbo+infinitivo»  la particella “CI” può essere usata prima del verbo oppure dopo l’infinitivo (in questo caso si scrive attaccata all’infinitivo):

Non ci posso venire.

Non posso venirci.

Potete leggere anche: Essere vs. esserci – l’articolo che racconta del verbo “esserci” che contiene la particella “CI”.

ІІІ.  “СІ” sostituisce una parola oppure una frase intera.

La particella “CI” può sostituire le parole o le frasi intere che sono preceduti dalle preposizioni “а”, “in”, “su”, “con”. In questo caso la particella prende i significati: «a/in/su/con questo», «a/in/su/con questa persona».

Devo comprare il pane. – Non ti preoccupare, ci (=a questo) ho già pensato io.

Posso contare sul tuo aiuto? – Certo! Contaci (=su questo)!

Esci stasera con i tuoi amici? – No, non ci (=con queste persone) esco.

IV. “СІ” con i pronomi diretti lo”, “la”, “le”, “li” e il verbo «avere». 

Nella lingua parlata la particella “CI” può essere usata  con i pronomi diretti “ lo”, “la”, “le”, “li” e il verbo «avere» cambiando la sua forma dal «СІ» al «СЕ».

Costruzione «ce + la/lo/le/li + avere» indica possesso, proprietà e si riferisce a una cosa, un oggetto già nominati prima.

– Hai la macchina? – Sì, ce (=ci) l’ho (=la ho). 

– Hai i soldi? – No, non ce li ho.

Se volete approfondire leggete l’articolo Costruzione “ce l’ho” con il significato di possesso

 

2 comments on “Uso della particella “CI” nella lingua italiana

  1. Patricia Rodriguez Febbraio 10, 2016

    Grazie! È un articolo veramente utile! Saluti da Messico :) :bye:

    1. Elena Febbraio 28, 2016

      Grazie Patricia! ;-)

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-)