Studiamo i nomi dei funghi in italiano

Nonostante esistano tanti funghi che crescono in primavera o in estate,  senza contare i funghi che si trovano nei negozi tutto l’anno grazie alla produzione industriale,  proprio l’autunno  viene considerato la stagione per eccellenza dei funghi!

Ed è per questo che vi  propongo di arricchire il vostro vocabolario con il lessico legato ai funghi!

italian names of mushrooms lessico italiano mushrooms in italian for beginners_it

Agli italiani piacciono tanto i funghi, sia come piatto unico, sia come come condimento per altri piatti.  Spesso nei supermercati si possono comprare i funghi sott’olio (mushrooms marinated in oil)  oppure i funghi sott’aceto (pickled mushrooms).

I funghi più popolari nelle cucine degli italiani sono i champignon e i pleurotus, grazie al fatto che vengono coltivati a livello industriale e si possono trovare nei negozi tutto l’anno. Di solito li aggiungono alle insalate, li mettono nelle crespelle, oppure li mangiano gratinati (mushrooms au gratin).

I porcini,che si possono comprare freschi o secchi a seconda della stagione,  sono un ingrediente indispensabile per un buon risotto.

Diventa sempre più popolare la spugnola (o morchella): la mettono nei sughi per la pasta e nella frittata.  Si considera che il gusto di questo fungo si sposi perfettamente con il gusto delle uova fritte e proprio questo è la spiegazione del successo della frittata di spugnole.

Vengono molto apprezzati per il proprio gusto l’ovolo buono, che mettono crudo nelle insalate, e i tartufi, che vengono utilizzati come le spezie.

Anche i finferli hanno un bel successo nella cucina italiana grazie al loro sapore e al bellissimo colore giallo-arancione.

Se vi verrà voglia di raccogliere funghi in Italia  allora dovete ricordare che in alcune regioni del paese bisogna avere un’autorizzazione speciale e che il limite di raccolta giornaliero per persona è di tre-cinque chilogrammi a testa a secondo della regione.

Per evitare i problemi burocratici potete iscrivervi ad una gita dedicata alla raccolta dei funghi oppure fermarvi per 1-2 giorni in un agriturismo, dove vi daranno tutte le info necessarie e vi forniranno anche le mappe dei percorsi con i posti più indicati per raccogliere i funghi.

Le regioni più popolari tra i raccoglitori di funghi sono: Emilia-Romagna, Umbria, Trentino-Alto-Adige.  Invece se volete fare un giretto alla ricerca dei tartufi, allora le regioni perfette saranno: Toscana, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Umbria.

_____*****_____*****_____

Per arricchire il vostro vocabolario vi consiglio a leggere anche gli articoli sul vocabolario del matrimonio all’italiana, l’uso della parola “magari” nella lingua italiana e che cosa significa la frase  «rendere pan per focaccia».

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-)