Ognuno

pillole di grammatica ognuno

L’unica grafia corretta è “ognuno”.
Le forme “ogni uno”, “ogniuno” e “ogn’uno” sono archaiche e non si usano più.

Mettiamo gli accenti

Nella lingua italiana esistono accenti grafici e fonici. L’accento fonico lo mettiamo durante la pronuncia delle parole e il grafico durante la scrittura. Di solito nella lingua scritta l’accento viene quasi sempre omesso tranne alcuni casi che vediamo ora. 

Storia della Befana: mezza strega e mezza fata

«La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
attraversa tutti i tetti
porta bambole e confetti»

(Filastrocca popolare)

Il proverbio popolare dice «L’Epifania tutte le feste porta via».  Infatti dopo tutte le festività natalizie, con l’arrivo della Befana (nella notte tra il 5 e il 6 gennaio) che porta dolciumi ai bambini bravi e il carbone a quelli più “cattivi”, si chiude il ciclo dei festeggiamenti invernali.

Articolo determinativo e indeterminativo: le regole di base

Finalmente il grosso uovo si aprì e lasciò uscire un grande anatroccolo brutto e tutto grigio.
Finalmente il grosso uovo si aprì e lasciò uscire un grande anatroccolo brutto e tutto grigio.

In lingua italiana quasi sempre un sostantivo è preceduto da un articolo. “Quasi sempre” perché esistono dei casi quando un sostantivo si usa senza l’articolo. La scelta dell’articolo dipende dalla situazione o dal contesto. E se essi cambiano cambia anche l’articolo. Per esempio:

Vicino o vicino a?

L’avverbio “vicino” deve essere sempre seguito dalla preposizione “a”.
L’avverbio “vicino” deve essere sempre seguito dalla preposizione “a”.

L’avverbio “vicino” deve essere sempre seguito dalla preposizione “a”.

Es: vicino a casa mia c’è un’edicola, un centro commerciale vicino a Roma, siediti vicino a me, mi piace stare vicino al fuoco і т.д.

Pagina 10 di 14...89101112...