I giorni della settimana in italiano

Parliamo dei giorni della settima nella lingua italiana? Mi potreste dire che non c’è niente di cui parlare; basta impararli a memoria e fine della storia. Ma credetemi, in un argomento così semplice ci sono dei dettagli interessanti. Ad esempio, la provenienza dei nomi dei giorni. Vi ho incuriosito?

I giorni della settimana in italiano: etimologia

Nell’Antica Roma i giorni venivano chiamati in onore dei corpi celesti perché all’epoca si credeva che i pianeti governassero a turno la prima ora di ogni giorno. Così il lunedì era il giorno della Luna, martedì era il giorno di Marte, mercoledì di Mercurio, giovedì di Giove e venerdì di Venere.

Sabato e domenica erano giorni di Saturno (Saturni dies) e di Sole (Solis dies). Ma con il diffondersi del cristianesimo il termine ebraico «shabbat» (“giorno di riposo”) ha sostituito il nome originale del giorno e l’imperatore Costantino ha introdotto il nome “dies dominica” (domenica) – “il giorno del Signore”.

 

I giorni della settimana in italiano: grammatica

I nomi dei giorni nella lingua italiana da lunedì a sabato sono del genere maschile, la domenica è del genere femminile.

Le parole con l’accento sull’ultima sillaba si chiamano tronchi e secondo le regole non cambiano la propria forma al plurale. Quindi i nomi dei giorni da lunedì a venerdì avranno la stessa forma sia al singolare che al plurale: tutti i lunedì, tutti i venerdì ecc.

Invece il sabato al plurale diventa i sabati, e la domenica – le domeniche.

I nomi dei giorni in italiano si scrivono con l’iniziale minuscola.

I giorni della settimana in italiano: calendario

La settimana in Italia comincia con il lunedì e finisce con la domenica. I giorni da lunedì a venerdì si chiamano i giorni lavorativi, i giorni feriali oppure la settimana lavorativa. Sabato e domenica si chiamano i giorni festivi oppure il weekend / il fine settimana.

Nell’italiano si usano le seguenti abbreviazioni per i nomi dei giorni: lun, mar, mer, gio, ven, sab, dom. Oppure: l, m (ma), m (me), g, v, s, d.

 

Nomi dei giorni nella lingua italiana: usiamoli correttamente

Per dire che l’azione si è svolta un certo giorno NON usiamo le preposizioni:

Domenica vado a pranzo da mia nonna e lunedì vado in palestra. – On Sunday I go for a dinner to my grandma and on Monday I go to the gym.

 

Esistono tre modi per dire che un’azione si svolge ogni lunedì, ogni martedì e così via:

  • come avete appena visto si usa la parola “ogni”: ogni lunedì, ogni sabato;
  •  potete usare anche le parole – tutti, tutte: tutti i lunedì, tutte le domeniche;
  • oppure l’articolo determinativo: il sabato, la domenica, il lunedì.

Ad esempio: Ogni lunedì / Tutti i lunedì / I lunedì vado al corso di cucina – Every Monday I visit cooking courses.

 

Per descrivere l’azione che si è svolta lo scorso giovedì, o si svolge questa o la prossima domenica usiamo le parole: scorso, prossimo, questo, questa (non dimentichiamo il numero e il genere):

domenica scorsa, questo venerdì, giovedì prossimo, il prossimo sabato, lo scorso giovedì.

NB! Se le parole “scorso” e “prossimo” vengono dopo il giorno allora si usano senza gli articoli, se invece si trovano prima del giorno richiedono l’articolo determinativo maschile o femminile. La regola però non vale per la parola “settimana”. Si dice: la settimana prossima / la prossima settimana, la settimana scorsa / la scorsa settimana.

Viene spesso usata anche la parola “altro” che in diversi contesti può assumere dei significati diversi: prossimo, futuro, precedente:

Ad esempio:

  • L’ho visto l’altro sabato. – I saw him last Saturday.
  • Ne abbiamo parlato l’altro giorno. – We talked about it the other day.
  • Ci vedremo l’altra settimana. – We will meet (the) next week.
  • Ne riparleremo l’altro giorno. – We will talk about it next time.

2 comments on “I giorni della settimana in italiano

  1. Ubiratan Antonio costa Agosto 4, 2019

    : :good:
    Mi è davvero piaciuto, complimenti

    1. Elena Agosto 6, 2019

      Grazie, Antonio!

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-) 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.